Wat Rong Khun, il tempio bianco

Chiang-rai-white-temple

WAT RONG KHUN - CHIANG RAI

💰Costo: 50 THB
⏱Tempo necessario: minimo 2 ore
⏰Accessibile: dalle 08:00 alle 17:00
🚶Difficoltà: 1,5 Facile                                                                                                                                                   

 

 

Costo

50 THB

Tempo

Minimo 2 ore

Orari

08:00 - 17:00

Difficoltà

1,5 - Facile

INFORMAZIONI GENERALI SU WAT RONG KHUN

Ufficialmente conosciuto come Wat Rong Khun, il Tempio Bianco di Chiang Rai attira turisti a nord di Chiang Mai dal 1997. L’unico esempio di opera d’arte epica è stato creato dall’eccentrico artista locale, Ajarn Chalermchai Kositpipat. Ha progettato e costruito il Tempio Bianco con i propri fondi.

Il Tempio Bianco di Chiang Rai è l’opera magnum del famoso artista Chalermchai Kositpipat , la stessa mente brillante dietro la Casa Nera e la colorata torre dell’orologio nel centro di Chiang Rai. Ha costruito il Tempio Bianco con l’aiuto di oltre 60 seguaci per un costo personale di oltre 1,2 milioni di dollari.

Kositpipat è incredibilmente dedito al suo lavoro e una volta ha prodotto più di 200 dipinti all’anno per contribuire a finanziare il progetto. In un’intervista, ha affermato che inizia ogni giorno alle 2 del mattino con la meditazione.

Sebbene il tempio bianco puro rappresenti fortemente temi e simbolismi del buddismo Theravada, l’artista non si prende troppo sul serio. Il signor Kositpipat offre ai visitatori opere d’arte piene di riferimenti agli eroi dei fumetti, ai film di fantascienza e ad altri temi moderni.

Sì, Wat Rong Khun è davvero un’attrazione turistica. Non paragonarlo agli antichi templi che si trovano altrove in Thailandia . Pensa invece al Tempio Bianco come ad uno straordinario esempio di arte e architettura costruito da un artista locale per attirare più visitatori nella sua città natale.

Il colore bianco è stato scelto per Wat Rong Khun perché l’artista riteneva che l’oro – il colore solitamente scelto per altri templi in Thailandia – “era adatto alle persone che bramano azioni malvagie”. L’edificio dei servizi igienici in realtà è di colore oro.

Il Ponte del Ciclo della Rinascita conduce alla Porta del Cielo; due feroci guardiani proteggono la strada. Le mani tese in un lago di anime dannate che si protendono verso l’alto rappresentano desideri mondani come l’avidità, la lussuria, l’alcol, il fumo e altre tentazioni. Osserva attentamente i piccoli dettagli, come ciò che le mani potrebbero tenere. Le persone devono attraversare il ponte, aggirando la tentazione, per entrare in paradiso.

Il Tempio Bianco è stato danneggiato da un terremoto nel 2014. Kositpipat in realtà ha affermato che avrebbe demolito l’intera struttura – il lavoro della sua vita – per motivi di sicurezza. Dopo un’attenta ispezione, il tempio è stato ritenuto nuovamente sicuro per i visitatori. I lavori di restauro continuarono per anni e la popolarità dell’attrazione più famosa di Chiang Rai crebbe.

L’edificio principale, noto come ubosot , non è abbastanza grande per accogliere la folla che viene a vederlo. Ma questo non è il solito ubosot del tempio: i murales all’interno raffigurano personaggi che vanno da Harry Potter e Hello Kitty a Michael Jackson e Neo dei film Matrix !

Per decenni, Kositpipat ha affermato di non volere che il denaro fosse un fattore determinante nel progetto. Il messaggio anti-avidità può essere visto nei lavori intorno al parco. Ha anche stabilito delle restrizioni sulla quantità di denaro che le organizzazioni potevano donare! Nel 2016 è stato finalmente aggiunto un biglietto d’ingresso di 50 baht (meno di 2 dollari USA) per i visitatori stranieri per coprire i costi di manutenzione.

COME ARRIVARE A WAT RONG KHUN

Per prima cosa, vai da Chiang Mai a Chiang Rai .

Il Tempio Bianco si trova poco più di sei miglia (circa 13 chilometri) a sud della città, all’incrocio tra l’autostrada 1 e l’autostrada 1208.

L’opzione in assoluto più semplice (ma non più economica) per raggiungere il Tempio Bianco è partecipare a un giro turistico (disponibile dalla maggior parte delle pensioni e degli hotel) che include il Tempio Bianco, la Casa Nera e altri luoghi d’interesse.

Altro metodo è noleggiando uno scooter; prendi l’autostrada e dirigiti a sud: non puoi perderti il Tempio Bianco brillantemente luminoso alla tua destra. Il traffico sull’autostrada 1 tra Chiang Mai e Chiang Rai può essere veloce e intenso. Rimani sulla sinistra e guida con prudenza !

Un’altra opzione semplice per raggiungere il Tempio Bianco è prendere un autobus pubblico in direzione sud dalla stazione degli autobus della città. Di’ all’autista che vuoi fermarti a Wat Rong Khun. Per tornare indietro, dovrai noleggiare un tuk-tuk oppure fermare un autobus diretto a nord.

Secondo il mio punto di vista, che poi è l’opzione che ho scelto, il bus rimane il metodo migliore in quanto non si è legati agli orari del tour e ci si può recare durante tutto il corso della giornata.

 

WAT RONG KHUN E' INCLUSO NEGLI ITINERARI

PICCOLI SUGGERIMENTI DA SAPERE

Rispetta le immagini del Buddha e astieniti dal toccarle o calpestarle. Solo i lavoratori autorizzati possono arrampicarsi su una statua per pulire o posizionare offerte.

Esiste un codice di abbigliamento specifico per visitare il tempio. Potrebbe non esserti permesso entrare se indossi pantaloncini sopra le ginocchia, una t.shirt senza maniche o con l’ombelico in vista. Come ovunque in Thailandia, indossare gli abiti giusti mostra rispetto mentre si è nel luogo sacro.

Personalmente, visto il caldo, non indosso propriamente maniche lunghe o pantaloni lunghi ma le ginocchia e le braccia le copro sempre. Al max porto nello zainetto un pareo da indossare all’occorrenza in caso di emergenza.

Considera che dovrai toglierti le scarpe all’interno del tempio ed il pavimento potrebbe essere molto caldo, quindi porta i calzini se non vuoi bruciarti i piedi. Anche per una questione igienica i calzini son comunque consigliati, al massimo tienili nello zainetto ed indossali all’occorrenza solo per visitare il tempio.

Durante l’adorazione davanti all’immagine del Buddha, i tuoi piedi non dovrebbero essere rivolti verso la scultura. È considerato altamente irrispettoso, infatti se noti i monaci si inginocchiano con i piedi rivolti verso il lato opposto la statua.

0 0 votes
Valuta l'articolo
Iscriviti ai commenti di questa pagina
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments