1. Home
  2. Espatrio
  3. Considerazioni da fare prima di espatriare
considerazioni_da_fare_prima_di_espatriare

Considerazioni da fare prima di espatriare

Stai pensando di trasferirti in un altro paese?

Non sei solo! Molte persone ogni anno decidono di trasferirsi in altri paesi. Che sia per lavoro, per una migliore qualità della vita o per andare in pensione all’estero, trasferirsi all’estero può essere una grande esperienza !

Ma richiede un po’ di pianificazione e ci sono sicuramente alcune cose da considerare prima di trasferirsi in un altro paese, ed è proprio questo l’argomento che voglio affrontare.

Il sunto che riporto è frutto di vari confronti avuti con conoscenti che hanno preso la decisione di prendere in mano la propria vita.

Ovviamente ogni paese è unico e ogni esperienza di trasferimento all’estero è unica, però ci sono alcune valutazioni da affrontare e aspetti da considerare prima di trasferirti all’estero, indipendentemente dal paese in cui hai deciso di ricominciare la tua vita.

1. PERMESSO DI SOGGIORNO

Ottenere un permesso di soggiorno per trasferirsi all'estero può richiedere molto tempo

Nella scelta del paese in cui vorrai rifondare la tua vita, non ti scordare di valutare la difficoltà ed costi da affrontare per ottenere un permesso di soggiorno.

Per recarti la maggior parte dei paesi, dovrai richiedere un visto nel tuo paese di residenza prima di trasferirti.
Diversi paesi hanno anche precisi requisiti per il rilascio del visto (ce ne sono di vari tipi) inoltre dipende anche dal passaporto che possiedi e dai motivi per cui ti trasferisci all’estero (lavoro, studio, pensione, ecc.).

Pertanto, ti consigliamo di prenderti il ​​tuo tempo per capire il tipo di visto di cui hai bisogno e come ottenerlo .

Una semplice ricerca su Google per “requisiti per il visto in [paese a tua scelta] ” dovrebbe iniziare.

Ad esempio, se vuoi trasferirti negli Stati Uniti , il dipartimento di stato ha molte informazioni sul proprio sito Web su quale visto hai bisogno e su come ottenerlo. E comunque per quasi tutti i paesi il sito web del governo conterrà informazioni su quale visto è necessario.

Quando cerchi informazioni sul visto, molto probabilmente vedrai anche alcune agenzie che offrono i loro servizi. E anche se possono essere utili per aiutarti con tutte le scartoffie, fai attenzione, a volte è molto semplice disbrigare le procedure burocratiche che non è necessario pagare qualcuno per farlo al tuo posto. Fai prima la tue ricerche! 

Se ti trasferisci all’estero per lavoro, chiedi informazioni all’azienda che ti assumerà. Molto probabilmente saranno in grado di aiutarti a ottenere il visto di cui hai bisogno.

Tra tutte le cose da considerare prima di trasferirsi in un altro paese, ottenere un visto è decisamente la più importante.

Ricorda che per ottenere il visto può necessitare molto tempo, può essere molto costoso e se non pianifichi correttamente questo aspetto, potresti aver già impacchettato la maggior parte della tua vita a casa per poi scoprire che il visto è stato negato.

2.IL LAVORO ALL'ESTERO

La maggior parte delle persone che pensano di trasferirsi in un altro paese lo fanno per motivi di lavoro.

Se è così anche per te, cerca di trovare quante più informazioni possibili sulla cultura del lavoro . Alcuni paesi sono noti per avere ottime condizioni di lavoro, altri un po’ meno.

Assicurati di sapere cosa ci si aspetta da te e come sarebbe il futuro con l’azienda per cui lavorerai. Sono previste promozioni? La cultura aziendale ti sembra in linea alle tue aspettative?

Assicurati di capire bene quale sarà esattamente il tuo stipendio, al netto delle tasse. Sono previsti dei bonus come in Italia abbiamo tredicesima e quattordicesima? Ad esempio, nei Paesi Bassi tutti coloro che sono occupati hanno diritto a un bonus in qualità di aiuto per sostenere il costo delle ferie ogni anno.

Quanti giorni di ferie hai e come si confronta con la media del paese? La tua azienda copre l’assicurazione sanitaria? Offrono altri vantaggi come il pagamento delle spese di trasloco? Alcune compagnie offrono anche un volo annuale per tornare a casa a visitare la propria famiglia.

COSTO E QUALITA' DELLA VITA

Esamina la qualità della vita del paese in cui ti vorrai trasferire

Naturalmente una delle cose più importanti da considerare prima di trasferirsi in un altro paese è la qualità della vita che potrebbe offrirti.

Potrebbe venirti offerto uno stipendio che ti potrebbe sembrare fantastico, ma probabilmente è basato sulla tua vita attuale e non sulla conoscenza di quanto costa la vita nel paese in cui stai valutando di trasferirti.

Quanto costano i beni essenziali e quelli di prima necessità nel paese in cui stai pensando di trasferirti? Cerca di ottenere una stima del costo di alloggio, cibo, trasporti, intrattenimento e assistenza sanitaria.

Potresti anche renderti conto che in realtà avrai meno soldi da spendere rispetto a quanto hai a disposizione a casa. Ma, se così fosse, è una cosa negativa? Forse la qualità della vita è molto migliore da far passare in secondo piano l’aspetto economico.

Ad esempio, alcuni conoscenti che vivono in Spagna guadagnano molto meno rispetto alla maggior parte dei paesi del Nord Europa e MOLTO meno rispetto al Nord America. Ma sono comunque felicissimi perché amano la qualità della vita in Spagna e personalmente sarei più che felice di prendere una riduzione di stipendio per vivere in un clima fantastico, con una cultura vivace e una grande vita sociale.

Sto solo cercando di dire che non si tratta solo dei soldi nel tuo nuovo paese, ma anche dello stile di vita che il paese può offrire e di come questo si allinea con le cose che ritieni importanti nella vita.

4. IL CONTO CORRENTE BANCARIO

Valuta prima di partire le pratiche necessarie per l'apertura di un conto corrente

Potrebbe sembrare facile, ma aprire un conto bancario a volte può essere piuttosto complicato se sei in nuovo nel paese!

Ho sentito storie di persone a cui è stata chiesta una prova dell’indirizzo per aprire un conto in banca. Ma per affittare una casa (che sarebbe la prova dell’indirizzo), richiedevano di possedere un conto in banca locale… Che pasticcio…

Controlla quali commissioni addebitano le banche per i diversi servizi. Ho sentito di banche in Spagna addebitare commissioni folli per servizi a cui la maggior parte dei loro clienti non sapeva nemmeno di essersi iscritta.

Se non parli bene la lingua locale, ti consiglio di chiedere a un collega o ad un amico o al tuo vicino di casa di accompagnarti per aprire il tuo conto in banca. In cambio di un caffè o di una birra sono sicuro che qualcuno sarà felice di guidarti attraverso il processo di apertura di un conto in banca.

Inoltre, pensa a quali metodi di trasferimento di denaro sono disponibili nel paese in cui ti trasferisci. Che si tratti di trasferire denaro sul tuo conto bancario a casa o di inviare denaro alla famiglia, assicurati di sapere come farlo da dove ti stai trasferendo.

LA SISTEMAZIONE

sistemazione
Dove vivrai quando ti trasferirai all'estero?

Dove vivrai?

Trovare un posto dove vivere può essere difficile e richiedere molto tempo, a seconda di dove ti stai trasferendo.

Ovviamente puoi affittare una proprietà online prima di trasferirti nel paese, ma te lo sconsiglio caldamente.

Non importa quante ricerche online farai, non saprai davvero come ti sentirai riguardo a una zona ed una casa finché non ci sarai fisicamente.

Affitta un Airbnb o prenota una camera d’albergo per le prime due settimane per avere il tempo di guardare diverse proprietà prima di firmare un contratto di locazione definitivo.

Ma ciò non significa che non dovresti iniziare la tua ricerca molto prima di trasferirti all’estero.

Informati su quali sono i quartieri migliori per le tue preferenze di vita (es: posizione centrale, vicino ai trasporti pubblici, adatto alle famiglie, vicino alla spiaggia, ecc.).

Scopri se è comune affittare alloggi arredati o se dovrai sistemare i mobili. Internet sarà disponibile o dovrai scoprire come configurarlo? Quanto deposito dovrai pagare e quali scartoffie dovrai fornire?

Più sai prima di muoverti , più veloce sarà il processo una volta arrivato.

ASSISTENZA SANITARIA

Un aspetto importante da non sottovalutare

Il sistema sanitario locale è una cosa importante che dovresti considerare prima di trasferirti in un altro paese.

Com’è la qualità dell’assistenza sanitaria nel Paese? Come funziona l’assicurazione sanitaria e quanto ti costerà?

Il tuo datore di lavoro potrebbe pagare la tua assicurazione sanitaria, ma in caso contrario probabilmente dovrai scegliere e sottoscrivere un piano di assicurazione sanitaria tu stesso.

Inoltre, anche se ti trasferissi in un paese che dispone dell’assistenza sanitaria universale, potresti non qualificarti (immediatamente) o potresti decidere di pagare un’assicurazione sanitaria privata oltre a quella standard fornita dallo stato.

Alcuni conoscenti che vivono in Spagna pagano sempre l’assicurazione sanitaria privata perché gli da accesso a cliniche private dove i medici parlano un inglese migliore.

Fai le tue ricerche perché ogni paese funziona in modo diverso. 


Consumi abitualmente dei farmaci? Assicurati di portarne con te abbastanza per durare alcuni mesi (supponendo che sia legale portarlo nel paese in cui ti trasferisci) perché potrebbe volerci del tempo per trovare il farmaco giusto nel tuo nuovo paese.

Porta con te una prescrizione scritta per qualsiasi farmaco importante che assumi in modo da poterlo mostrare al tuo nuovo medico.

LA LINGUA

La comunicazione è un fattore essenziale da considerare quando si pensa di trasferirsi in un altro paese.

Parli la lingua del paese in cui ti trasferisci? E se no, la maggior parte delle persone lì capisce l’inglese o qualsiasi altra lingua che parli?

Anche se ovviamente è sempre una buona cosa imparare la lingua locale, è più importante in alcuni paesi che in altri.

Ad esempio, nei Paesi Bassi praticamente tutti parlano inglese. Molte aziende usano l’inglese come lingua operativa e molte università insegnano in inglese.

Al contrario, in Spagna o in Francia ti imbatterai spesso in persone che non parlano inglese.

Fortunatamente, puoi utilizzare strumenti come Google Translate e un’ampia gamma di app per tradurre documenti e discorsi per aiutarti a comunicare in una lingua straniera.

E se vuoi imparare, le app in lingua locale come Duolingo o gli insegnanti online su piattaforme come iTalki, sono molto utilizzati da moltissimi expat..

LA VITA SOCIALE

Socializzare a Bali

Una delle mie considerazioni più importanti prima di affrontare il trasferimento in un altro paese sarà sempre come sarebbe la mia vita lì, e la vita sociale ne è una parte importante, se non essenziale.

Come incontrerò le persone? Quali sono le attività da svolgere nel mio tempo libero?

Molti utilizzano i primi tempi online 3 piattaforme molto utili per costruire la mia vita sociale in nuovi paesi:

  • Meetup.com: una piattaforma in cui le persone organizzano ogni tipo di evento locale e ritrovo. Dal beach volley alle escursioni, cene informali, corsi d’arte, opportunità di networking e molti altri tipi di eventi.
    Dipende da dove ti stai trasferendo perché Meetup.com è decisamente più popolare in alcuni posti rispetto ad altri, ma vale la pena dare un’occhiata.
  • Gruppi Facebook: quasi ovunque ti sposterai troverai gruppi Facebook creati per gente del posto e/o espatriati. Molti di questi gruppi condividono informazioni sui prossimi eventi a cui puoi partecipare. E puoi sempre pubblicare un messaggio tu stesso chiedendo se le persone sono interessate a incontrarsi per un caffè, fare escursioni o qualsiasi altra cosa ti piacerebbe fare.
  • Internations.org: È una comunità di espatriati in tutto il mondo che organizza eventi nelle principali città. Inoltre, quando ti iscrivi puoi anche connetterti con gli altri online e in questo modo incontrare alcune persone nel tuo nuovo paese.

LA SICUREZZA

Vale la pena fare qualche ricerca seria in merito. Esamina il tasso di criminalità del paese , la possibilità che si verifichino gravi disastri naturali e se sei una donna, vale la pena esaminare quanto sia sicuro per una donna muoversi da sola.

Una ricerca su Google dovrebbe darti buone informazioni, ed  anche la tua ambasciata nel paese in cui vuoi trasferirti può essere molto utile.

Registrarsi con loro significa metterli a conoscenza del fatto che sei nel paese e che in caso di calamità naturali o incidenti gravi sanno che si dovranno prendere cura di te.

Un conoscente trasferito in Giamaica ha anche contattato l’ambasciata per controllare l’azienda per cui avrebbe lavorato. Si stava trasferendo in un paese che non è conosciuto come il più sicuro quindi voleva solo assicurarsi che l’azienda fosse legittima ed avesse tutto in regola. L’ambasciata ha preso molto sul serio la richiesta e ha controllato a fondo per garantire massima sicurezza.

I MEZZI DI TRASPORTO

Come ti muoverai nel tuo nuovo paese? Quali sono i mezzi di trasporto comuni?

Se il trasporto pubblico non è il massimo della comodità nell’area in cui vivrai, dovrai decidere se acquistare o noleggiare un’auto una volta arrivato.

E, se hai intenzione di guidare nel tuo nuovo paese, assicurati di controllare se la tua patente di guida è valida o se dovessero servire eventuali patenti internazionali. Molto spesso, anche se la tua patente potrebbe essere valida quando visitando il paese come turista, dopo un certo periodo di tempo che ti sei trasferito, ti verrà richiesto di richiedere un documento locale.

IL TRASLOCO

Inizia presto a fare i bagagli quando ti trasferisci all'estero

In alcuni casi il tuo datore di lavoro si farà carico delle spese per spedire i tuoi effetti personali nel tuo nuovo paese.

Se è così, fantastico! In caso contrario, inizia a fare le valigie in anticipo e ridimensiona molto le tue necessità!

Decidi cosa vuoi veramente portare, cosa puoi mettere in deposito e cosa puoi vendere o regalare. Prendere queste decisioni può essere emotivo, quindi prenditi il ​​tuo tempo e quindi inizia molto prima di muoverti effettivamente.

Il mio consiglio è di non portare troppo. La vita in ogni paese è diversa e molto probabilmente vorrai comprare cose nuove nel tempo per adattarti alla tua nuova vita.

LA TECNOLOGIA

Non tutti i paesi utilizzano le stesse app e gli stessi social media anche perchè alcuni paesi li bloccano persino completamente.

Per esempio strumenti di comunicazione popolari come Whatsapp e Facebook non sono ammessi in Cina . Invece, la maggior parte delle persone in Cina usa WeChat e Weibo per la comunicazione.

Allo stesso modo, a Dubai e Abu Dhabi sono vietate le videochiamate tramite piattaforme come Whatsapp.

Netflix non offre la stessa offerta in tutti i paesi, quindi potresti non essere più in grado di guardare il tuo film o la tua serie preferita. E in Cina Netflix non è affatto disponibile. Allo stesso modo, le testate giornalistiche come il New York Times e il Washington Post non sono disponibili in Cina.

Pertanto, fai qualche ricerca per scoprire quali app e servizi non saranno disponibili e cerca delle alternative.

Inoltre, non appena arrivi, probabilmente vorrai ottenere una scheda SIM locale. In molti paesi potrai fartela spedire prima di partire o ritirarla direttamente in aeroporto.

E infine, non dimenticare di controllare che tipo di spine utilizza il paese. Ci sono buone probabilità che siano diverse da quelle che usi ora, quindi in caso acquista degli adattatori necessari.

Se anche la tensione è diversa, gli apparecchi che utilizzi ora come gli asciugacapelli potrebbero non funzionare nel tuo nuovo paese. Cose come computer e caricabatterie per telefoni hanno convertitori integrati, quindi di solito funzioneranno bene praticamente ovunque.

LA CULTURA E LA POLITICA

Holi festival in India

Ora, cerco di stare lontano dalle discussioni sulla politica e sulla religione il più possibile. Ma quando stai pensando di trasferirti in un altro paese, possono essere aspetti importanti da considerare.

Leggi la politica del paese e scopri se ci sono leggi religiose o norme culturali con cui potresti avere problemi.

Un conoscente si è trasferito in due paesi subito dopo che avevano avuto un colpo di stato (Honduras e Maldive), e questo ha sicuramente reso il suo soggiorno più complicato in quanto c’erano seri problemi di sicurezza. Anche le Maldive sono un paese rigorosamente musulmano. Trasferirsi lì significa che alcune cose che consideriamo normali (bere alcolici, indossare un costume da bagno) diventavano improvvisamente illegali.

Poi ci sono alcuni paesi in cui vivere con un partner quando non sei sposato può causare problemi e ci sono ancora molti paesi in cui l’omosessualità è disapprovata o illegale.

Devi pensare se puoi convivere con queste regole e circostanze .

E lo so, molto probabilmente non ti trasferirai in un paese con problemi estremi. Ma vale comunque la pena leggere la politica e la religione del paese, solo per capire meglio la tua nuova casa e come funzionano le cose lì.

Ricerca la storia del paese e come opera attualmente il suo governo. Cerca alcune informazioni sulle norme sociali e sull’etichetta. Tutto questo aiuterà a limitare lo shock culturale e ti farà sentire a casa più velocemente.

LE TASSE

È un argomento noioso, ma se ti trasferisci in un altro paese, vorrai sapere come funzionano le tasse in quel posto.

Pagherai molte più tasse rispetto a quanto paghi nel tuo paese attuale? In questo caso significa che ti rimarranno meno entrate, quindi è importante saperlo!

La dichiarazione delle tasse è un processo complicato nel paese in cui ti stai trasferendo o è qualcosa che chiunque sia nuovo nel paese può facilmente fare da solo?

Ad esempio, alcuni mi dicono che presentare le tasse nei Paesi Bassi è abbastanza semplice e ben organizzato online. E coloro che vivono invece in Spagna non sono riusciti a dare un senso a tutto ciò. E si scopre che la maggior parte delle persone non riesce a farlo autonomamente, quindi la maggior parte delle persone usa un’agenzia per presentare le tasse. Per fortuna non è costoso, ma è un costo aggiuntivo da tenere in considerazione.

E non dimenticare di controllare quali sono i requisiti fiscali per il tuo paese di origine mentre vivi all’estero. Potresti comunque dover presentare le tasse a casa anche mentre vivi all’estero!

Matteo

Matteo

Adoro viaggiare. Ma non ho mai abbastanza ferie. Non mi piace spendere. Appena posso scappo, per scoprire posti nuovi, incontrare nuovi amici, capire nuove culture. Dalla gita fuori porta, alla vacanza all-inclusive, all'itinerario massacrante...perché rinunciare? Ogni occasione è buona per partire!

Social Media

Da: Curiosità

Da: Organizzare il viaggio

Da: Dove dormire

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TI E' PIUCIUTO QUESTO ARTICOLO? NON PERDERTI...

...altri articoli nella stessa categoria...